ECRIN

E’ un’ infrastruttura sostenibile no-profit che supporta i progetti di ricerca e sperimentazione clinica in Europa con particolare attenzione alla ricerca indipendente.

ECRIN fornisce informazioni, consulenze e servizi agli investigatori e agli sponsor nella preparazione e nella conduzione di studi clinici multicentrici e multinazionali. In particolare ha aree dedicate a studi dove la cooperazione internazionale è un fattore chiave di successo, come ad esempio nel campo delle malattie rare.

ECRIN si basa sui network di centri di coordinamento di reti nazionali (centri clinici di ricerca e unità di prove cliniche), capaci di sostenere e fornire servizi per la ricerca clinica multinazionale.

ECRIN inizia nel 2004 con il primo progetto ECRIN – RKP (2004-2005) finanziato dal 6° Programma Quadro. ECRIN – RKP ha contribuito a individuare i principali ostacoli alla cooperazione multinazionale nella ricerca clinica facendo emergere evidenti, profonde e a volte inaspettate discrepanze nell’organizzazione e nella pratica della sperimentazione clinica. L’obiettivo di questa fase pilota ha visto definire una strategia per lo sviluppo di un’infrastruttura pan-europea per la ricerca clinica, sulla base di una connessione tra hub nazionali a supporto degli studi clinici multinazionali ed in particolare a sostengo delle istituzioni accademiche, spesso inadeguate a soddisfare le necessità di un processo di sperimentazione nel suo complesso.

La seconda fase, ECRIN – TWG (2006 – 2008) finanziata dal 6° Programma Quadro, ha visto la creazione di procedure e linee guida per supportare gli investigatori e gli sponsor nei progetti di ricerca clinica multicentrici, e in particolare in relazione a:

  • la definizione dei requisiti nazionali per la ricerca clinica multinazionale in termini di riesame etico, regolamento, segnalazione di eventi avversi, monitoraggio basato sul rischio;
  • la creazione di documenti guida atti a descrivere la gestione di progetti di ricerca clinica multinazionali e a definire i requisiti nazionali e le azioni specifiche da seguire affinché i progetti possano superare le frontiere;
  • la definizione degli strumenti di gestione dei dati esistenti e la definizione dei requisiti e delle specifiche per il Data Center di ECRIN;
  • lLa definizione delle risorse esistenti in termini di formazione per la ricerca clinica , e l’erogazione di corsi estivi annuali (Summer School), finalizzati alla formazione dei corrispondenti europei.

La terza fase di ECRIN (2008-2011), finanziata dal 7° Programma Quadro, ha svolto una funzione preparatoria per un progetto ESFRI, con l’obiettivo di costruire un’infrastruttura sostenibile, in grado di supportare il set-up , la conduzione e l’analisi di studi multinazionali in Europa attraverso:

  • la definizione della struttura giuridica;
  • l’istituzione di un piano aziendale per garantire la sostenibilità;
  • la valutazione dell’organizzazione della infrastruttura attraverso lo svolgimento di progetti di ricerca clinica pilota.

Dal 2012 ECRIN opera in parallelo su due iniziative:

  • ECRIN-ERIC per creare un’infrastruttura auto-sostenibile e multinazionale, con uno status giuridico adeguato e una governance che coinvolge i Ministeri degli Stati membri, a sostegno di studi clinici multinazionali selezionati dal Comitato Scientifico di ECRIN.
  • ECRIN IAIntegrating Activity (2012-2015) progetto finanziato dal 7° Progetto Quadro, atto a strutturare ed espandere la rete attraverso l’implementazione dell’infrastruttura e la creazione di comunità di utenti nell’ambito delle malattie rare e dei dispositivi medici e nutrizionali.