La formazione finanziata

La formazione finanziata rappresenta un’opportunità fondamentale per mantenere aggiornate le competenze dei propri dipendenti: grazie ai contributi erogati dai “Fondi interprofessionali” è possibile infatti organizzare interventi formativi senza alcun costo diretto per le aziende coinvolte. Secondo la legge 388 del 2000, le imprese possono destinare una quota pari allo 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti. In questo modo, i datori di lavoro possono chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti.

CIRM, attraverso un team qualificato, assiste le aziende in tutte le fasi del progetto di formazione, dalla progettazione fino alla gestione e alla rendicontazione del piano formativo, mettendo a disposizione del cliente l’esperienza maturata come provider di Educazione Medica Continua.

Attualmente il CIRM partecipa ai seguenti Fondi Interprofessionali:

  • Fonservizi: Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nei Servizi Pubblici Industriali. Fonservizi nasce a seguito dell’Accordo Interconfederale sottoscritto il 5 Luglio 2010 tra l’organizzazione datoriale Confservizi (Confederazione dei Servizi Pubblici Locali – ASSTRA, FEDERAMBIENTE, FEDERUTILITY ) e le organizzazioni sindacali dei lavoratori CGIL, CISL, UIL.
  • Fonter: Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua nel Terziario costituito da CONFESERCENTI, CGIL, CISL, e UIL si caratterizza per una presenza numerosa di micro e piccole imprese sia dei settori del commercio, del turismo e del terziario, sia dei settori manifatturieri e di servizi alle imprese e alle persone.
  • For.te: Fondo paritetico per la formazione continua dei dipendenti delle imprese che operano nel Terziario: Commercio, Turismo, Servizi, Logistica, Spedizioni, Trasporti. Possono aderire al Fondo le imprese italiane che operano in tutti i settori economici.
  • Fondoprofessioni: Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua negli studi professionali e nelle aziende collegate.
  • Fondimpresa: Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. È aperto alle imprese di ogni settore e dimensione. La mission del Fondo è sostenere la continua evoluzione delle competenze e promuovere la cultura della formazione.
  • Fondirigenti: Fondo volto ad accrescere le competenze professionali dei manager fornendo alle imprese e al sistema formativo gli strumenti di orientamento e valorizzazione dei processi professionali e degli investimenti in capitale umano, per rispondere alle sfide della concorrenza globale.
  • Fonditalia: Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua promosso dalla Confederazione datoriale FederTerziario e dalla Confederazione Sindacale UGL attraverso uno specifico Accordo Interconfederale che riguarda tutti i settori economici, compreso quello dell’agricoltura.

Il CIRM svolge il ruolo di Associazione datoriale al Tavolo di valutazione del Fondo Formazione Servizi Pubblici Industriali (Fonservizi), l’unico Fondo Interprofessionale che ha creato un settore dedicato all’area del socio-sanitario, avendo condiviso con CIRM la necessità di conoscere e supportare gli specifici bisogni del settore stesso.

Fonservizi è un Fondo di recente costituzione che presenta modalità e criteri di gestione dei finanziamenti della formazione più facili e flessibili e soprattutto in linea con le esigenze peculiari delle singole aziende.