EXTRANAT – Highly Selective and Environmentally Friendly Fruit Extraction using Supercritical Fluids Technology

Il progetto europeo EXTRANAT – Highly Selective and Environmentally Friendly Fruit Extraction using Supercritical Fluids Technology – ha individuato una nuova soluzione per eliminare gli scarti biologici dell’industria alimentare, elaborando un sistema di ultrafiltrazione in grado di estrarre sostanze antiossidanti che possono essere in seguito impiegate da altri settori industriali per la realizzazione di integratori nutrizionali, prodotti farmaceutici e cosmetici. Questo sistema permette l’estrazione senza l’impiego di solventi organici.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra diverse aziende e centri di ricerca provenienti da vari Paesi dell’Unione Europea: la Spagna, con il Centro di Ricerca sul sistema di ultrafiltrazione e le industrie conserviere, la Germania con l’apparecchiatura per ultrafiltrazione, la Svezia per l’industria degli aromi, l’Ungheria per l’industria di medicinali naturali, l’Italia per la cosmesi, la Francia per la farmaceutica. Nel progetto l’Italia ha svolto la funzione di centro di riferimento per gli studi di efficacia.

PARTNER

  • Centro de Automatizacion, Robotica y Tecnologias de la Informacion y de la Fabricacion (CARTIF) – SPAIN
  • CIRM / Università di Pavia – ITALY
  • Crop Iberica S.A. – SPAIN
  • Cooperativa Agricola Industrial de Cosecheros Exportadores de San Nicolas de Tolantino – SPAIN
  • Agricola Conservera de Malpica S.A. – SPAIN
  • Enviplan Ingenieurgesellschaft MBH – GERMANY
  • Gradiens Ltd – HUNGARY
  • Aldivia S.A. – FRANCE
  • Istituto Biochimico Pavese Pharma S.p.A. – ITALY
  • Aromatic A.B. – SWEDEN
  • Helios S.A. – SPAIN

ULTERIORI RISORSE